La luce che guarisce

La luce che guarisce

Si chiama fototerapia questa tecnica di riparazione e ricostruzione epidermica, una maschera di luci naturali e artificiali che risolvono le problematiche della pelle provocate dal passare del tempo, ma non solo.

Vediamo a chi serve e quali risultati si ottengono con questo trattamento.

Siamo abituati a risolvere in tempi rapidi gli inestetismi della pelle, chi pensa alla fototerapia come risoluzione immediata deve abbandonare l’idea di sottoporsi a questo trattamento.

Molti sono i fattori che incidono sul risultato, vediamo i principali:

    • Quanto grave è il problema
    • La tipologia del problema
    • Come risponde la pelle della persona
A che cosa serve la fototerapia?

Viso e collo di una persona non più giovane sono segnati dallo scorrere del tempo. Rughe e collane di Venere si formano perché è il processo naturale di maturazione, ma si possono prevenire e alleviare utilizzando le luci al led di questa maschera.

4 punti per spiegarti bene cosa fa la fototerapia
    • Riattivazione del collagene
    • Prevenzione di rughe e segni del tempo
    • Pulizia a fondo della pelle dalle impurità
    • Leviga le cicatrici lasciate da pelle con acne o cicatrici o macchie.

Non bisogna avere fretta per ottenere un ottimo risultato, il processo è naturale e vanno rispettati i tempi di guarigione della pelle.

Nessun rischio per la salute della persona, questa maschera non ha effetti collaterali, questo è bene specificarlo.

I problemi della pelle richiedono sempre soluzioni innovative. Per rigenerarsi l’epidermide ha bisogno di stimoli sempre nuovi e questa maschera a luce Led lavora in modo delicato arrivando nelle parti più profonde della pelle.

Se vuoi  maggiori informazioni sulla maschera fototerapica prendi un appuntamento per una consulenza gratuita con il dottor Antonio Licata, medico chirurgo specializzato in medicina estetica.